Rune celtiche: cosa sono e a cosa servono

Prima parte

Con questo articolo voglio parlarvi di rune celtiche, di cosa sono e del perché dovremmo conoscerle. Sono un grande studioso di rune celtiche e ho sempre nutrito una profonda ammirazione per questi potenti mezzi magici, l’argomento di conseguenza mi sta particolarmente a cuore. Voglio dunque introdurvi in un mondo affascinante e misterioso, illustrando per filo e per segno cosa sono le rune celtiche e fino a dove arriva il loro immenso potere occulto.

Per farlo, ho scelto di pubblicare una serie di guide pratiche e suggerimenti, grazie ai quali imparerai a utilizzare le rune per leggere nel tuo futuro e in quello delle persone che hai intorno. Stai per intraprendere un viaggio di luce, un viaggio che ti porterà a compiere un passo importante verso la conoscenza. Cominciamo allora dalle basi e vediamo subito cosa si intende con la formula generica “rune celtiche“.

QUELLO CHE NESSUNA TI HA DETTO SULLE RUNE CELTICHE

Le rune celtiche sono strettamente collegate all’alfabeto runico, un antico sistema di scrittura e comunicazione utilizzato da popolazioni germaniche quali Goti e Vichinghi. Si riconoscono a prima vista perché hanno l’aspetto di piccole pietre (o piccoli pezzi di legno) con uno strano simbolo inciso su un lato. Questo simbolo, e il relativo supporto, rappresentano quella che noi chiamiamo runa. Una cosa che nessuno ti ha mai detto sulle rune celtiche riguarda l’origine.

Non è detto infatti che la popolazione celtica abbia mai utilizzato le rune. O meglio: l’aggettivo celtico sembra piuttosto un lascito, un riferimento alla straordinaria eredità orale trasmessa ai barbari (venuti in seguito) da quello che, di fatto, non era nemmeno un popolo, bensì un insieme di popoli (i celti appunto).

A COSA SERVIVANO LE RUNE CELTICHE, O RUNE ANTICHE

Abbiamo visto che le rune celtiche andrebbero chiamate più correttamente rune antiche. Furono infatti elaborate dalle popolazioni germaniche a partire dal I secolo d.C., quando ormai nel continente i celti erano stati sconfitti e assimilati da Germani da una parte e Romani dall’altra.

In questo e negli altri articoli sul tema continuerò comunque a utilizzare i due termini rune antiche e rune celtiche, ormai sinonimi. Torniamo ora al significato e agli scopi delle rune.

Per capire a cosa servivano le rune dobbiamo abbandonare il concetto di alfabeto per come lo intendiamo noi. Le rune antiche erano e sono ancora oggi molto di più. Esiste in proposito una componente misterica di non facile interpretazione, che va a toccare la nostra sensibilità spirituale. È nota ad esempio la capacità di alcuni sacerdoti antichi di leggere nel futuro delle persone grazie all’interpretazione delle rune.

Gli stessi sacerdoti antichi impiegavano le rune per proteggere le navi, le case, le tombe o le persone. Per propiziare la fortuna le rune celtiche venivano incise su talismani, oggetti sacri, amuleti, ma soprattutto pietre, queste ultime tra i reperti più significativi giunti fino a noi.

Gli scultori delle pietre runiche venivano chiamati Erilaz. Åsmund Kåresson, Balle, Fot, Öpir e Visäte sono alcuni dei maestri runici attivi intorno all’XI° secolo in Svezia. Le loro opere sono intrise di significato e mistero, perché, come ho già detto, ogni runa è aperta a diversi significati, quasi mai letterali… Il nostro primo passo nell’universo delle rune si conclude qui. Spero di aver chiarito l’origine del termine”runa celtica” e di averti spiegato, per il momento anche se in modo grossolano, cosa sono e a cosa servono in concreto le rune celtiche.

Entro breve pubblicherò altri articoli per approfondire il mondo delle rune, nel frattempo se avete domande da pormi sarò lieto di rispondere.

Posted in:

Elasar

Maestro Wiccan e Sciamano di 3° livello

Elasar

Ciao! Mi chiamo Elasar e ti do il benvenuto nel forum che ho creato per unire tutte le persone che credono nella magia e nell’amore… o se preferite nella magia dell’amore in quanto l’amore è magia! Credo fermamente che ciò che oggi venga definito “magia” altro non sia che un modo per attribuire significato a ciò che non si comprende ma esiste realizzando a volte desideri. In fondo non c’è niente di così astratto nella magia, basti pensare a tutte le energie che non si possono vedere ma esistono.

Visita il mio nuovo sito legamenti d’amore
Credo nella mia sensitività, ho dedicato e dedico tutt’ora la mia vita, alla dottrina, anzi alla filosofia degli Sciamani e degli Wiccan unici eredi saggi delle conoscenze di tutte le energie della natura. Amo affrontare le questioni di cuore delle persone senza precludere alcuna opzione, sia questa di natura terrena che esoterica, perché in fondo l’amore è la più misteriosa delle magie!

2 Comments

    • Ciao cara C-mela per rispondere alle tue domande ci vorrebbe un piccolo prontuario dedicato ad hoc, ti posso dire che ci sono tanti materiali e tantissimi modi per energizzarli, ovviamente ho un modo particolare e antico che per ovvie ragioni tengo per me.
      Un abbraccio
      Elasar